Parte con Walliance il nuovo rinascimento fiorentino: al via il progetto di Palazzo Cavour

Palazzo Cavour prende il nome dall’omonima via, intitolata al Conte Camillo Benso nell’anno della sua morte. L’edificio è posizionato nel pieno centro storico di Firenze, nella via che divenne arteria principale della città quando i Medici decisero di stabilirvi le loro residenze attraverso la realizzazione del famoso Palazzo Medici Riccardi.   L’aura di magnificenza attraversa il tempo e l’intervento di restauro e risanamento conservativo che Andrea Duranti sta realizzando su Palazzo Cavour, si candida ad essere un sicuro successo: l’intervento prevede infatti la realizzazione di 55 unità abitative e 1 ufficio che soddisfano completamente la domanda di mercato, tanto da presentare già un +20% di preliminari di vendita.   Duranti è un imprenditore immobiliare che nasce a Firenze nel 1978, cresce nella città, la vive fino a conoscerne a memoria i lastricati e le opere rinascimentali. Una conoscenza così profonda ed un legame talmente forte che gli consentono da quasi 20 anni di essere protagonista del panorama del real estate fiorentino. Una bella storia di duro lavoro e di successo che oggi, attraverso AD Capital srl è possibile condividere con la crowd, nella ferma convinzione dei proponenti che l’attenzione di più investitori possa portare un grande beneficio alla singola iniziativa ed alla città tutta.   Il mercato immobiliare è in fermento in quei centri in cui il turismo e il respiro internazionale la fanno da padrone, dove l’acquisto di un immobile continua ad essere un investimento sicuro. Molti investitori hanno dimostrato di saper cogliere queste opportunità che vengono periodicamente presentate su Walliance e gli oltre 4 milioni di euro raccolti dal portale in meno di un anno di attività ne sono la testimonianza.   “Con il progetto di investimento di Firenze Palazzo Cavour”, dichiara Giacomo Bertoldi, CEO di Walliance: “la nostra piattaforma punta a raggiungere e superare il quinto milione di capitali investiti. L’iniziativa di Firenze è infatti un vero fiore all’occhiello ed è un’opportunità che siamo sicuri verrà colta dal mercato. La durata prevista è di 24 mesi, il rendimento stimato è del 24% complessivo lordo ed il ticket di ingresso minimo è fissato ad appena 1000€, sicuramente in linea con l’anima crowd dell’investimento”.

You May Also Like

Invitalia investe nella startup italiana della guida autonoma Social Self Driving

La startup vicentina 100Grammi viene acquisita dal Gruppo GIF SPA: una nuova era per la gastronomia italiana online

Conclusione positiva per due importanti progetti di Equity Crowdfunding di Walliance: Jesolo Wave Island e Milano Via Ravenna

Esce il libro “VISIONARY HR – STRATEGIE POTENTI PER IMPRENDITORI E MANAGER CHE DESIDERANO CREARE ORGANIZZAZIONI ECCELLENTI” di Deborah Palma