La rivoluzione energetica passa per il Corwdfunding. Grande successo per il crowdfunding di Ener2Crowd: primo obiettivo raggiunto in 48h e oltre 180mila euro raccolti

L’idea di Ener2crowd nasce nel giugno 2018 dall’intuizione di un gruppo di ingegneri appassionati al mondo dell’energia, che decidono di sfruttare questo interesse per realizzare un obiettivo importante e ambizioso: invertire la rotta del cambiamento climatico e costruire un futuro migliore. Il progetto si concretizza poi nei mesi successivi con la costituzione della società il 27 dicembre 2018, lo sviluppo informatico e legale, la definizione delle strategie commerciali e di comunicazione e, infine, il lancio definitivo della piattaforma a settembre 2019.

Un piccolo miracolo Italiano che è riuscito in pochissimo tempo, meno di un anno, a trasformare un’idea su un powerpoint in una vera e propria azienda.

“In questo modo l’Italia, la sua società, la sua economia, hanno finalmente uno strumento di partecipazione collettiva, ordinata – e quindi scalabile -, profittevole al “New Green Deal” dichiara Giorgio Mottironi, Co-Fondatore di Ener2Crowd.

La necessità di avere strumenti di partecipazione allargata scaturisce dalla natura stessa del problema che si vuole combattare: il climate change. Un problema che affligge tutti ma che tutti quanti tentiamo di ignorare nelle nostre scelte quotidiane. Dare ad ogni persona la possibilità di proteggere i propri risparmi, o farli crescere, la possibilità di diversificare i propri investimenti scegliendo un ambito etico, sostenibile, può essere la giusta via per riconoscere l’importanza di tutti nel processo di cambiamento, e per dare la giusta ricompensa alle proprie azioni.

“Quando ho pensato ad Ener2Crowd lo ho fatto cosciente dell’enorme valore che potevano rappresentare le opportunità green per la collettività, e soprattutto consapevole che uno strumento di raccolta rapida ed efficace per le aziende del settore era la risposta ad una finanza sorda e non in grado di sostenerne il pieno sviluppo. E’ pieno di opportunità sostenibili. Assieme possiamo attivarle, guadagnare, e costruire un futuro migliore.”Niccolò Sovico, Fondatore di Ener2Crowd.

Ener2crowd è il primo portale italiano di lending crowdfunding dedicato agli investimenti “green”. Il lending è uno strumento finanziario simile al crowdfunding (dall’inglese “crowd”, folla, e “funding”, finanziamento), dove gli investitori prestano il proprio denaro alle aziende in cambio di un guadagno definito tramite un tasso di interesse e regolato da un contratto di finanziamento.

La piattaforma raccoglie solo progetti di sostenibilità ambientale, efficienza energetica ed energia rinnovabile, selezionati accuratamente da un team di esperti del settore: scegliendo di finanziarli gli investitori ottengono non solo un ritorno economico, ma anche un beneficio ambientale.

Ener2crowd rappresenta quindi un punto d’incontro tra le aziende virtuose, in cerca di soluzioni alternative, flessibili e rapide con cui finanziare le proprie iniziative sostenibili, e diverse tipologie di investitori – dai più esperti ai principianti, dai grossi portafogli alle piccole somme – pronti a prestare i propri risparmi per realizzarle.

Grazie alla semplicità di utilizzo di Ener2crowd, tutti possono accedere a un mercato fino a ieri riservato a pochi operatori e assumere un ruolo attivo nella transizione verso un’economia completamente circolare e sostenibile.

La questione è strategica per il nostro Paese che, a furia di avanzare in ordine sparso, o con i pochi operatori, è finito per essere bocciato dalla Frankfurt School nel progetto di analisi “Finance Fit for Paris”, Programma dell’Onu per l’ambiente (Unep) e Wwf, al quale collabora il Forum per la Finanza Sostenibile.
L’Italia ha ricevuto infatti un voto di 4,4 su dieci, finendo dietro a Francia e Paesi Bassi e poco avanti alla Germania – la quale ha però di recente annunciato grandi investimenti ed è pronta a cambiare passo -.
In Italia il risparmio privato ha una dimensione estremamente importante, 4.169mld di euro, il doppio del PIL, pari a circa 69.500€ per abitante.
Se il 10% di questa ricchezza, circa 7.000€ ad abitante, 400mld di euro, fosse direttamente investita nella sostenibilità ambientale ed energetica, su ener2crowd ad esempio, crescerebbe del 6% all’anno, più dell’intera economia Cinese stessa. Non solo, da stime degli analisti di Ener2Crowd risulterebbe un gettito per le casse dello Stato pari a 2mld€ l’anno.
Ci guadagnerebbero tutti, subito tramite guadagni diretti e redistribuiti, e dopo grazie ai benefici ambientali e fiscali, questi ultimi ancora una volta distribuibili e utilizzabili per investimenti o riduzioni della pressione fiscale.

Il vantaggio di investire in progetti “green” sta nella totale decorrelazione tra l’andamento del progetto ed i mercati finanziari: il rendimento è infatti proposto sulla base di analisi tecniche ed ingegneristiche dei benefici che il progetto è in grado di generare, in primis per l’azienda che lo realizza.

“Si tratto di un processo di spill-over, grazie a cui viene derivata una parte dell’enorme valore diretto che possono generare i progetti come impianti fotovoltaici, o di efficienza energetica, con lo scopo di attrarre nuova linfa per successive iniziative. Un vero e proprio circolo virtuoso che si alimenta della partecipazione e del desiderio di scegliere e sostenere la costruzione di un futuro sostenibile. L’unico che noi di Ener2Crowd sappiamo immaginare.”I fondatori di Ener2Crowd.




La campagna di equity crowdfunding su Opstart

Per finanziare la sua crescita, Ener2crowd ha recentemente lanciato una campagna di equity crowdfunding sul portale Opstart.
A differenza del lending, dove gli investitori ottengono in cambio un guadagno derivante dal tasso di interesse, con l’equity acquisiscono, in caso di esito positivo, titoli partecipativi al capitale dell’impresa, diventando a tutti gli effetti soci del progetto.

La campagna ha riscosso fin da subito un grande consenso, al punto che l’obiettivo minimo di raccolta di 100.000€ è stato raggiunto e superato in sole 48 ore.
Ad oggi sono già stati raccolti oltre 180.000€: manca quindi sempre meno al raggiungimento del primo traguardo di 200.000€, anticipatore dell’obiettivo finale di 400.000€.

Tra gli obiettivi di business che Ener2Crowd si propone di realizzare con i fondi raccolti c’è l’implementazione di un mercato secondario e l’espansione in un altro Paese europeo. Le possibili exit strategy previste per gli investitori sono l’acquisizione da parte di una Banca, di un Fondo o di un’altra piattaforma.

Peraltro, scegliendo di investire più di 5000€ è possibile ottenere un beneficio pari al +1% di rendimento aggiuntivo al tasso proposto sui primi 5 progetti della piattaforma, aumentando sensibilmente il valore del divenire socio di Ener2Crowd.
Da non dimenticare è anche la possibilità di usufruire delle agevolazioni fiscali del 30% sul capitale investito.
 


I fondatori

Nato nel 1992, Niccolò Sovico si è laureato in Ingegneria Energetica e Nucleare al Politecnico di Torino ed ha svolto un programma di internazionalizzazione negli Stati Uniti presso la University of Illinois at Chicago. In America è entrato in contatto con una realtà diversa, volta all’innovazione e con una mentalità imprenditoriale unica nel suo genere. Dopo aver lavorato in una Energy Service Company, ha ideato Ener2Crowd, la prima piattaforma di lending crowdfunding nel settore energetico, aprendo ai cittadini un mercato che era rimasto fino ad oggi accessibile ai pochi del settore.
Appassionato di blockchain e finanza, ha sempre avuto la voglia di fare innovazione spinto dalla grande curiosità di conoscere tecnologie e realtà nuove.
https://www.linkedin.com/in/niccol%C3%B2-elia-sovico-67ab2bb6/    

Nato nel 1983, Sergio Pedolazzi si è laureato in ingegneria civile all'Università di Pavia, ha iniziato a lavorare come tecnico e poi come sales area manager in una multinazionale impegnata nella promozione e produzione di materiali sostenibili e sistemi di costruzione per l’edilizia sostenibile.
Nel frattempo la passione per l'innovazione e la tecnologia lo porta ad approcciare il mondo delle startup lanciando prodotti di design tramite piattaforme di Crowdfunding e Al tempo stesso ad approfondire le dinamiche della crowd-economy e le strategie di business alla base di questa nuova ed innovativa modalità di fundraising.
Dopo un primo sfortunato tentativo di lanciare la prima piattaforma italiana di crowdfunding immobiliare nel 2014, ha incontrato Niccolò, che lo ha convinto a ripensare un nuovo modello in cui far incontrare la potenza del crowdfunding con le grandi opportunità del settore dell’Energia, e nel 2018 co-fonda Ener2crowd.

Giorgio Mottironi, nato nel 1983, ha studiato Ingegneria Meccanica presso l’Università Roma TRE. Appassionato di filosofia antica, moderna e contemporanea, ha iniziato da subito a lavorare nel mondo del marketing sportivo e della sostenibilità ambientale. La sua esperienza più recente, circa 6 anni, si costruisce nel mondo dell’energia, lavorando per una società di efficienza energetica alla direzione marketing e strategia ed effettuando diverse missioni internazionali.
Una vita professionale dedicata al marketing strategico ed allo sviluppo di soluzioni di performance marketing.
A fine del 2018 co-fonda Ener2Crowd, prima piattaforma di lending crowdfunding energetico e green in Italia: in meno di 12 mesi, con un aumento di capitale “pre-seed”, assieme ad un team coeso e dalle capacità variegate e complementari, oggi è un’azienda perfettamente funzionante e già a mercato, potendosi così definire un startup miracolo il cui obiettivo non è sola crescita del valore economico - il suo valore è già quadruplicato nel 2019 e potrebbe divenire una delle startup Italiane più importanti dei prossimi tre anni -, ma la produzione di una più ampia spinta al progresso della società globale attraverso la partecipazione diffusa e remunerata alla transizione energetica.
https://www.linkedin.com/in/giorgio-mottironi-83gm/

Paolo Baldinelli si è laureato in Economia presso la Bocconi in Milano. Ha un background professionale di grande importanza sviluppatosi in gruppi internazionali come KPMG, ENEL ed E.On. Ha seguito alcune delle più importanti acquisizioni del mercato dell’energia, soprattutto nell’ultima concitata fase che ha riguardato il mondo dell’efficienza energetica, ed ha una profonda conoscenza della gestione del business dell’energia lungo tutta la sua catena del valore.
Nel 2017 co-fonda BAngel, società di consulenza che diviene un riferimento per lo sviluppo delle attività in modalità “lean” per molte società Italiane del mondo dell’energia, e per la creazione, strutturazione di startup e relativa raccolta fondi.
Si contraddistingue per una naturale inclinazione alla condivisione dei risultati del business, e di una esperienza specifica nella gestione dei team e valorizzazione delle risorse e delle capacità professionali nella prospettiva di farle crescere e raggiungere gli obiettivi.
A fine 2018 co-fonda Ener2Crowd di cui è Managing Partner e responsabile della gestione finanziaria e rapporti con gli investitori.
https://www.linkedin.com/in/paolo-baldinelli-85a1b1/    



You May Also Like

Con Lyber® l’ufficio si gestisce da casa, anche in smartworking

Coronavirus: l’Istanbul Investment Group crea NOOR, la luce ultravioletta che uccide il virus

Sicurezza e continuità della filiera agroalimentare: supportare e rilanciare il Paese scegliendo il Made in Italy. Diretta Facebook – Rotary Club di Milano Porta Venezia – giovedì 2 aprile, h20:30

Legal Tech Academy, alta formazione sulle tecnologie legali, gratis per studenti e avvocati