Extravega invita a cena in fabbrica, tra bellezza, arte e design

“Cena in fabbrica celebrando la bellezza, l’arte e l’essere umano”: è il tema dell’evento organizzato martedì 7 giugno da Extravega Architectural Fabrications in occasione della Milano Design Week. L’azienda milanese, attiva a livello mondiale con le sedi di Londra, New York, Dubai e Sydney, ospita presso il quartier generale di Paderno Dugnano una selezionata platea di ospiti italiani e internazionali, in rappresentanza del mondo dell’architettura e del design, per comunicare il proprio impegno come società benefit e inaugurare uno splendido murales di oltre 100 metri di lunghezza creato - sui muri esterni della sede - dall’artista milanese Federico Massa a.k.a. Iena Cruz e dedicato al tema della sostenibilità e della salvaguardia della natura. 

Il murales affronta tematiche culturali, valori e note ambientali cui Extravega è più sensibile: una vocazione imprenditoriale votata al bene comune e un’economia produttiva rispettosa della natura e delle risorse ambientali. Il murales, realizzato con vernici speciali anti-smog particolarmente efficaci in un territorio  a forte impatto d’inquinamento, sviluppa due scenari diversi ma complementari, che raccontano in parallelo la dimensione di creatività, lavoro e di cultura in Extravega. Sul muro di destra è rappresentato un mix tra terra e spazio abitato da un branco di lupi in movimento, che simboleggia la corsa delle idee che “entrano” in azienda per prendere vita e diventare opere architetturali esclusive e oggetti d’interior unici.

«Come nella vita del branco ogni lupo ha un compito da assolvere, così in azienda si condividono valori e obiettivi comuni per procedere forti e compatti verso il futuro», spiega Iena Cruz. Il muro di sinistra presenta un panorama freddo e tagliente, come i materiali – acciaio e vetro – spesso usati da Extravega. «Un posto sperduto in cui si cela un messaggio subliminale sulla preservazione delle specie protette e le problematiche ambientali, come lo scioglimento dei ghiacciai, e un grido d’aiuto lanciato da un orso polare».

«Vogliamo mantenere e rafforzare la nostra presenza dinamica in questo percorso di sviluppo e innovazione continua, integrato dai criteri della sostenibilità ambientale e sociale, coerenti con il nuovo oggetto sociale che ci qualifica come società benefit», aggiunge Antonio Rillosi, CEO di Extravega, che oggi occupa direttamente e nella filiera delle imprese partner quasi un centinaio di addetti. «Spargere bellezza ovunque nel mondo come segno di un bene più grande per tutti: questa è la fiamma che alimenta il nostro lavoro, dall’attenzione alla qualità dei dettagli di opere architetturali e di interni, alla soddisfazione che proviamo durante la fase dell’installazione, fino alla consegna nelle mani del cliente di quello che abbiamo realizzato a regola d’arte per lui».


Fondata nel 1985 come carpenteria metallica, dopo oltre trent’anni di attività e più di 4 mila progetti realizzati, Extravega è oggi un gruppo che opera in tutto il mondo nei settori dell’architettura e del design, specializzata in esclusive lavorazioni artigianali (su legno, vetro, metalli) e aggrega altre entità come Extravega Construction Management e TIS The Italian Sign rivolto al mondo office. La natura eclettica di Extravega ha portato a sviluppare numerosi produzioni in collaborazione con architetti e designer di fama mondiale, realizzando progetti su misura con differenti livelli di complessità tecniche e produttive: costruzione di opere architetturali, di allestimenti di spazi fieristici, oggetti di arredamento, opere d’arte e di design.

--------------------------------------------------
Info e contatti stampa:
Jolyne Marcato
+39 3312756440
jolyne.marcato@extravega.com

You May Also Like

DigiTao@rt Taormina: Marco Pavone presenta Monart e Respiro

Vision Film Festival di Roma – Special Edition “Un viaggio nel mondo del Cinema”

TRA TERRA E CIELO

Quando la sostenibilità sposa la bellezza: il murales e la fabbrica di design