Dalla fabbrica alla holding, la storia di Cino Bellini in un libro

Dal lavoro in fabbrica alla creazione di una holding che comprende uno studio di progettazione, un’impresa edile e una società di consulenza che occupa stabilmente 30 persone e dà vita a un indotto che dà lavoro a centinaia di artigiani e professionisti.

Il tutto passando in mezzo a un terremoto e almeno un paio di alluvioni, continuando a crescere, nonostante tutto. È la storia che Cino Bellini, nato a Mirandola 44 anni fa, ma residente a Concordia sulla Secchia, racconta nel suo primo libro “Investire nell’edilizia” (Engage Editore, Bologna), dato alle stampe con quello che Bellini stesso definisce uno scopo importante: “Ho deciso di scrivere questo libro perché vorrei aiutare il maggior numero di persone possibile ad avere fiducia in loro stesse, anche quando le cose vanno male, anche quando il settore in cui fanno impresa attraversa una crisi. La mia storia è quella di un ragazzino che a 16 anni lasciò la scuola per andare a lavorare in fabbrica come operaio e che a 21 anni decise di rimettersi a studiare per prendere il diploma da geometra per poter fare qualcosa di più della sua vita. Da allora è trascorso tanto tempo, tempo in cui sono stato geometra in uno studio di progettazione in cui non avevo la possibilità di crescere e che mi ‘costrinse’ a mettermi in gioco come imprenditore. Oggi, con le mie aziende mi impegno a creare nuovi posti di lavoro in cui le persone possano sentirsi felici e appagate, in cui possano coltivare e vedere riconosciuto il proprio talento”.

“Investire nell’edilizia”, non è quindi solo un libro in cui trovare consigli per chi muove i primi passi in un settore complesso, ma è soprattutto una ‘manuale di self-help’ per chi pensa di non essere abbastanza, di non riuscire a realizzare i propri sogni: “Perché anche io - conclude Bellini - pensavo, di non avere sufficienti mezzi o strumenti per realizzare il mio sogno, ma ho scoperto che sbagliavo e, con questo libro, spero che altre persone trovino tra le sue pagine la convinzione necessaria a trasformare i sogni in una nuova realtà”.

You May Also Like

Bronte, Sicilia: Pietre scartate diventano opere d’arte con “Le Pietre di San Giorgio” di Nicola Dell’Erba

È ancora la velocità la leva nello sviluppo dei prodotti, secondo il report di Protolabs

Conclusione positiva per due importanti progetti di Equity Crowdfunding di Walliance: Jesolo Wave Island e Milano Via Ravenna

Esce il libro “VISIONARY HR – STRATEGIE POTENTI PER IMPRENDITORI E MANAGER CHE DESIDERANO CREARE ORGANIZZAZIONI ECCELLENTI” di Deborah Palma