Le Cantine italiane pronte alla ripartenza grazie a On-Wine Fair, la seconda edizione della Fiera Virtuale del Vino Italiano.

Riparti davvero e dillo a tutti!

Questo l'invito rivolto alle Cantine italiane dagli organizzatori della seconda edizione di On-Wine Fair, la Fiera Virtuale del vino Italiano in programma dal 23 al 27 giugno 2020.

Dopo mesi di sosta forzata anche per i vignaioli è il tempo di ripartire comunicando al maggior numero di persone possibile le nuove iniziative e le nuove offerte della Cantina. 

L’entusiasmo che ha caratterizzato la partecipazione dei produttori e degli spettatori della prima edizione conferma il digitale come lo strumento più efficace per integrare le strategie di marketing e comunicazione e supportare le azioni commerciali delle cantine, un mezzo destinato ad accompagnarci in questa delicata fase storica che costituisce un nuovo inizio per tutti noi.  

I produttori potranno raccontare la storia, la filosofia e il progetto che c’è dietro ogni bottiglia, mostrare le qualità uniche dei vini e della loro produzione e riservare ai partecipanti opportunità esclusive di collaborazione o acquisto dei prodotti.

Il format vincente della prima edizione si replicherà in forma ancora più evoluta: un webinar live in Italia diretto ad appassionati e operatori del settore ed un webinar in streaming all’estero diretto esclusivamente ad operatori del settore (importatori, distributori, rivenditori di 145 paesi) visibile anche in formula on-demand.

La manifestazione è organizzata da Miaser in collaborazione con Think Quality ed è patrocinata da ONAV – Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino. 

Le adesioni sono ancora aperte, per tutti i dettagli e le modalità di partecipazione: http://www.onwinefair.it

You May Also Like

Ready to Show Online: in arrivo l’evoluzione digitale per il settore moda

Escape Challenge: il più grande torneo di escape room online

1° Global Summit Logistics & Supply Chain Live Edition

Cannabis light in quarantena? Crescita del 600% per Justmary (che entro la fine dell’anno si quoterà alla borsa di Vienna)