Il divano del Grande Fratello Vip va all’asta per l’associazione Abeo

Dondi Salotti mette all’asta su Charity Stars, il portale delle aste benefiche, il divano del Grande Fratello Vip 2021.
Obiettivo: raccogliere fondi a favore dell’associazione Abeo Mantova, città in cui l’azienda ha il proprio quartier generale.   

Appena il tempo di conoscere il nome della vincitrice della sesta edizione Vip, la modella Jessica Hailé Selassié, e il progetto è partito. L’asta è cominciata venerdì 18 marzo e proseguirà fino all’11 aprile. I diversi moduli del maxi divano, sul quale si sono intrecciate le storie dei protagonisti del reality,  andranno all’asta scaglionati: i primi sei fino al 28 marzo, altri cinque dal 25 marzo al 4 aprile e l’ultima tranche dall’1 all’11 aprile.   

Tutti avranno, così, la possibilità di portarsi a casa un piccolo cimelio televisivo e, al tempo stesso, contribuire alle attività di Abeo (Associazione bambino emopatico oncologico), associazione che dal 1995  promuove il valore della donazione di cellule staminali (unica terapia salvavita di successo  per curare numerose malattie), migliora le condizioni di vita dei bambini in ospedale e sostiene le famiglie con minori affetti da patologie rare o gravi.    

Oggetto della gara solidale sarà Spacer Avdance, divano modulare tra i più amati dai clienti Dondi Salotti per le infinite possibilità che offre. Per la produzione del Grande Fratello Vip è stato declinato nelle tonalità dei blu, degli azzurri, dei verdi smeraldo. Per aggiudicarsi pouff, chaise longue, angoli e altri elementi basta collegarsi a https://www.charitystars.com/tag/dondi-salotti-x-gf-vip-it e fare un’offerta.  

“Ci piace l’idea di sfruttare la popolarità di un evento televisivo come il Grande Fratello per sostenere le attività di un’associazione così importante per il nostro territorio, un esempio di dedizione agli altri che merita l’aiuto di tutti” commenta Filippo Tosi, presidente dell’azienda.
 

******
Dondi Salotti in breve
Dondi Salotti è lo specialista dei divani su misura. Grazie a un configuratore hi-tech, tutti i modelli della collezione possono essere realizzati scegliendo composizione e rivestimenti: oltre 60mila le combinazioni possibili.   
L’azienda è mantovana, con sede a Levata di Curtatone. Quaranta i punti vendita tra Italia e Svizzera,  pari a 55 milioni di euro il fatturato, 210 i dipendenti. Buone le prospettive di crescita per il 2022: prevista l’apertura di dieci negozi in tutta Italia, di un polo tecnologico nella sede centrale e di un’Academy, a Milano, per la formazione dei collaboratori.

You May Also Like

E’ boom di prevendite su Justmary per la polvere bianca legale Sniffy

The Classics Forum: il summit globale dell’auto d’epoca nel cuore della Motor Valley che si apre al pubblico

Bronte, Sicilia: Pietre scartate diventano opere d’arte con “Le Pietre di San Giorgio” di Nicola Dell’Erba

Lucca Bimbi – la festa dei bambini e delle famiglie