Euromq.it pubblica il report sull’andamento dello stock immobiliare residenziale con i dati aggiornati a gennaio 2023

La piattaforma di valutazione immobiliare della big data company ReOS, anticipa l’andamento del mercato residenziale attraverso la lettura dello stock immobiliare.

La spinta inflazionistica e l’aumento dei tassi di interesse stanno rendendo l’accesso al credito sempre più costoso, incidendo sui volumi di scambio delle compravendite immobiliari. Un segnale da cogliere per intercettare il trend 2023, è dato dalla dimensione dell’offerta immobiliare disponibile.

L’andamento dello stock immobiliare è un dato molto importante perché ci  consegna una fotografia sulla quantità di immobili proposti in vendita sui maggiori portali di annunci (media ponderata) e, di conseguenza, ci indica anche la probabile direzione del mercato” dichiara Massimiliano Pochetti, CEO di ReOS, “..infatti, un aumento significativo degli immobili in vendita offre generalmente più scelta ai potenziali acquirenti e quindi margini migliori di trattabilità del prezzo. Viceversa, una diminuzione dello stock sarà indice di probabile aumento dei prezzi“.

Il report pubblicato nel blog della società, prende in esame l’andamento degli ultimi 4 mesi nei capoluoghi di regione fornendo uno stato (discesa/salita/stabile). A questo si aggiunge il dato percentuale rispetto a gennaio 2022.

Lo stock immobiliare di Milano risulta stabile negli ultimi 120 giorni e registra +5,08% rispetto al 2022. Diverso scenario per Roma dove si evidenzia una riduzione dello stock disponibile (-7,94%). Gli estremi della classifica vedono Potenza con un aumento degli immobili in vendita pari al 13,57% e Palermo con una riduzione dell’offerta del 16,82%.

Tra i capoluoghi di provincia con una forte riduzione dello stock immobiliare, dividono il podio Lecce (-22,36%), Pisa (-22,34%) e Brescia (-12,88%).  

L’aspetto che emerge in tutta la sua forza, è il sostanziale ridimensionamento della quantità di immobili proposti in vendita sui portali di annunci, segno che le case vendute non vengono rimpiazzate da nuova offerta.

Naturalmente, l’andamento dello stock immobiliare è solo uno degli indicatori che evidenzia lo stato di salute del mercato. Per avere un quadro più completo, bisogna tener conto anche degli elementi macroeconomici che potrebbero generare ulteriori accelerazioni, decelerazioni o stabilizzazione dei prezzi” conclude Pochetti.   

_______

Chi siamo – ReOS è la big data company italiana (startup innovativa), che sviluppa soluzioni professionali per la valutazione immobiliare (AVM euromq.it) e fornisce dati e informazioni per migliorare la qualità degli annunci immobiliari. Fondata nel 2022 da Massimiliano Pochetti, nel settore immobiliare dei dati da oltre 15 anni con l’active finder Casashare, la società collabora con banche, portali di annunci, reti di mediazione creditizia, network immobiliari e agenzie indipendenti. www.euromq.it

You May Also Like

Conclusione positiva per due importanti progetti di Equity Crowdfunding di Walliance: Jesolo Wave Island e Milano Via Ravenna

Esce il libro “VISIONARY HR – STRATEGIE POTENTI PER IMPRENDITORI E MANAGER CHE DESIDERANO CREARE ORGANIZZAZIONI ECCELLENTI” di Deborah Palma

Esce il libro “Lascia l’impronta che conta!”, un viaggio multimediale nel marketing e nell’imprenditoria

Assograph Italia Group, leader nella progettazione e realizzazione di imballaggi protettivi e sistemi espositivi in monomateriale di cartone, ottiene la certificazione ESG con un rating di 52

Leave a Reply