E’ uscito il nuovo libro di Laura Daveggia, ora disponibile in libreria

Venti racconti, venti storie di persone che, come dice nella prefazione Giuseppe Dal Ben, direttore generale ULSS 3 Serenissima (Ve), "narrano storie di malattia e di resurrezione". Un libro dal linguaggio quotidiano e concreto, persino ironico in certi passaggi, che attraverso le venti storie comunica un messaggio semplice e fondamentale: ogni crisi può essere occasione di crescita e di evoluzione, perché la capacità di rinascita dell’essere umano è sempre più grande di qualsiasi tragedia possa capitare nella vita. Una parte del ricavato dalla vendita del libro andrà a favore di un progetto di laboratori creativi per persone con disabilità psichica.

Laura Daveggia nasce nel 1962 a Venezia. Maturità classica, laurea in fisioterapia. Da più di trent’anni lavora come fisioterapista; ha pubblicato diversi articoli legati alla sua professione, sia come autrice singola che come co-autrice, ed un libro sulla psicologia della riabilitazione insieme allo psicologo L. Sandrin.  Amante della lettura e della musica classica, da sempre scrive racconti per hobby, traendo ispirazione dalla sua professione e dalla vita che la circonda. Vive e lavora a Venezia.




Contatti:
laura.daveggia@gmail.com3490894691

You May Also Like

Il sostegno della Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati alla rivoluzione gentile del Cantiere delle donne think tank al femminile nato proprio nella “sua Padova”

CHI ODIA PAGA LANCIA LA CALL “UNA BUONA CAUSA” DEDICATA ALLE ASSOCIAZIONI E NUVOLAB FINANZIA IL PRIMO GRANT CONTRO L’ODIO ONLINE

“10.000 euro di spese fisse al mese e lo Stato vuole farmi riaprire con solo 3 tavoli”, la storia di un ristoratore romano

La risposta digitale di DIS alla crisi COVID-19 del settore calzaturiero: la app che “scannerizza” i piedi e fa le scarpe su misura senza uscire da casa