“Il metodo DAJE”, il nuovo libro di Alfredo Zingariello che esplora l’essenza del web design e dello sviluppo web

“Il metodo DAJE” è il primo libro di Alfredo Zingariello, romano d’origine, fondatore di SitoFelice.it e sviluppatore di siti web, software gestionali, applicativi e campagne di web marketing, dopo anni di esperienza nel settore. Con questo libro, uscito a febbraio ed edito da Bookness, l’autore intende proporre un nuovo metodo, il metodo “DAJE”, per riuscire a sfruttare al massimo tutte le possibilità offerte dal web e costruire strategie efficaci.

Giocando sulla romanità del termine, “DAJE” non è altro che un acronimo formato dalle parole: Design, Agilità, Journey, Esperienza. Questi i pilatri che, secondo Alfredo Zingariello, devono guidare lo sviluppo di qualsiasi sito web. Fondamentale, quando si va ad implementare un sito, è prestare attenzione non solo all’aspetto e alle prestazioni, ma anche alla mappatura del percorso dell’utente in modo tale che il suo “viaggio” all’interno del sito sia il più soddisfacente possibile.

«Web design e sviluppo web, oltre ad essere competenze tecniche, sono strumenti capaci di riflettere l'identità e i valori di un individuo o di un'azienda. Ogni pixel, ogni linea di codice, e ogni scelta cromatica non sono dettagli, ma componenti di un racconto più ampio che parla direttamente all'utente» spiega l’autore.

«Il futuro del marketing non è la pubblicità di interruzione. Si tratta di costruire un rapporto con i clienti, di fornire loro informazioni pertinenti per aiutarli a risolvere i loro problemi, di essere utili ed essere davanti a loro quando sono pronti ad acquistare» conclude.

Un tassello importante è anche l’esperienza dello sviluppatore. Ciò che guida l’intero libro, ricco di riferimenti autobiografici, è proprio la vita e l’esperienza professionale di Alfredo Zingariello. Negli anni ha lavorato per importanti aziende come Fata Informatica e Gruppo Buffetti Spa e si è dedicato, grazie alle competenze acquisite, allo sviluppo di alcuni software, come qrMenu.Restaurant per la digitalizzazione dei menù dei ristoranti.

Il libro prosegue sfatando alcuni falsi miti sulla creazione dei siti internet, tra i quali “la presenza online si può relegare ai social”, “tutti possono fare un sito internet”, “il sito internet è solo un biglietto di visita”, e altri.

L’autore poi non si limita a spiegare alcuni concetti e dare dei consigli su come migliorare la propria presenza online, ma analizza le differenze tra il web di oggi e quello di un tempo, con anche uno sguardo al futuro, e si focalizza su alcuni casi studio. Uno di questi riguarda proprio qrMenu.Restaurant, applicativo sviluppato da Alfredo Zingariello durante la pandemia per permettere ai ristoranti di digitalizzare i propri menù, considerati i rischi di contagio da Coronavirus che vi erano una volta usciti dal lockdown.

«In un mondo in continua evoluzione come quello del web, essere un 'buon tuttologo' non basta. È necessaria una profonda comprensione di sé, del proprio marchio e del proprio pubblico per creare qualcosa di veramente unico» dichiara l’autore.

“Il metodo DAJE” si rivolge principalmente a liberi professionisti, imprenditori e piccole e medie imprese, che intendono sfruttare il digitale per incrementare il loro business e migliorare i processi aziendali.

Il libro è già disponibile per l’acquisto online, su Amazon, ed è ordinabile in libreria.

 

 

Alfredo Zingariello

Alfredo Zingariello, classe 1977, vive la sua passione per l’informatica da quando aveva 15 anni. Dopo il liceo scientifico e il servizio militare, ha lavorato presso Fata Informatica, contribuendo a significativi progetti. Successivamente, ha lavorato in Gruppo Buffetti Spa, lasciando un segno nella storia aziendale. Nel 2008 ha fondato Kosmous Srl, specializzata in sviluppo informatico. Nel 2011, ha avviato SitoFelice.it, una web agency low cost, sviluppando oltre 1.000 siti web e offrendo servizi in vari paesi. Si occupa oggi anche di consulenza e di formazione, tenendo spesso corsi e seminari.

You May Also Like

Progetti del Cuore e LILT per la prevenzione del tumore al seno

“12 BUONI MOTIVI PER INVESTIRE IN ASSET DIGITALI” LA GUIDA DEFINITIVA PER LE CRIPTOVALUTE SPIEGATA DA CHI LE CONOSCE DAVVERO

Cos’è l’autismo spiegato da un bambino

Hackerato il profilo Facebook del cantautore Giampietro Melis, in arte Furia in Melis. Ora offline tutti i suoi profili